Home / Profilo

Chi siamo

La società nasce nel 1974 dal progetto di un carrello chiudibile rivoluzionario e molto funzionale, creato dal fondatore Giancarlo Pezzani, designer creativo e imprenditore del settore. Un prodotto così innovativo e di successo che ha meritato la costituzione di una nuova azienda, a cui venne attribuito il nome del carrello stesso: Speedy. Il carrello Speedy, sintesi di funzionalità e innovazione, - anche se non é più in produzione da tempo - rappresenta la base della filosofia della società: “Creare oggetti unici, dal design innovativo, con il gusto e l’abilità che solo un artigiano di talento può acquisire”. Il successo del prodotto fu immediato e l’azienda si sviluppò velocemente nel settore articoli da regalo aggiungendo alla produzione carrelli di servizio, vassoi e tavolini di altissima qualità. Le vendite si indirizzarono anche verso i mercati esteri da sempre alla ricerca di prodotti qualificati del design italiano.

Nel 1992 i figli Cristiano, Giovanni e Massimo Pezzani subentrarono alla guida dell’azienda e decisero di sviluppare l’attività nel settore arredamento. Nacque così una collezione di piccoli pezzi d’arredo dal design innovativo caratterizzati dall’accostamento armonico di materiali quali l’acciaio, l’alluminio, il vetro ed il legno. Oggetti nati dall’esperienza e dalle capacità artigianali, ma realizzati con l’utilizzo delle più avanzate tecnologie. Negli ultimi cinque anni l’offerta proposta è stata integrata a ritmo incessante con oggetti unici ed inimitabili in grado di soddisfare anche il pubblico più esigente con forme originali e colori alla moda.

L’evoluzione aziendale è stata tale negli ultimi anni, da richiedere la creazione di un nuovo marchio in grado di rispecchiare le caratteristiche dell’ attuale produzione. Pertanto nel 2011 il gruppo dirigente ha cambiato la denominazione in “PEZZANI Home collection”. Il nuovo marchio deriva dal nome della famiglia proprietaria dell’azienda e rafforza l’immagine di fabbricante italiano di elementi d’arredo eleganti e sofisticati. Una scelta di marketing che riflette la trasformazione dell’azienda nel tempo.

Laboratorio Pezzani

Un modo di pensare e di agire dove si incontrano le diverse esperienze: la concettualità e lo studio formale dei designers e l'esperienza del mondo artigiano da cui proviene l'azienda. La fusione di questi due modi di pensare e di fare, unita alle contaminazioni delle più recenti tendenze di mercato, da vita ai prodotti Pezzani Home collection contrassegnati da linee essenziali, dall'accostamento di materiali tradizionali ma reinterpretati, da una ricerca continua della qualità e della funzionalità applicata con rigore su tutti i nostri prodotti.

I Nostri Designers

Collaborano all'esperienza del Laboratorio Pezzani:

Martin Streitenberger

Nato in Germania
Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Amburgo
Master in Educazione Artistica all' Università di Amburgo
Diversi premi e borse di studio
Da 1982 lavora a Firenze nel settore design e arte visiva
Collaborazione con Studio Kouros di Lipparinie e Tapinassi
Progetti per aziende in Italia, Germania e Svizzera nel settore TESSILE - IMBOTTITI - MOBILI - ACCESSORI PER LA CASA - ARREDO BAGNO
Dal 1998 ha uno studio di Design e Graphic-Design a Firenze, é responsabile della direzione artistica SPEEDY

Martin Streitenberger
via Guido Cavalcanti, 48
50133 Firenze (Italy)

tel.+fax: +39 055 5002337
e-mail: martin@streitenbergerm.191.it
www.streitenberger.it

Dorina Camusso

Nasce a La Spezia nel 1960.
Si diploma nel 1981 alla "Scuola Politecnica di design" a Milano e nello stesso anno inizia a collaborare per lo studio Barbieri e Marianelli (studio di Industrial design, grafica e architettura). In questo studio fino al 1990 disegna principalmente per Tronconi, Rexite e Zucchetti.
Nel 1990 inizia la propria attività come progettista industriale e grafica. Nel frattempo collabora nello studio di Eliana Lorena, dove si specializza in Color & Texture design e per La Viola Associati dove collabora alla definizione dell'immagine globale del "Caffè Palladio" a Seoul e a una serie di packaging per L'Oréal.
Dal 1999 al 2002 è partner dello studio "MCA & Partners". In questo periodo sviluppa progetti di ricerca in Trend Color & Texture per Mandarina Duck, Fila Italia, Fiat, Lancia, Olivetti e Chicco, pianifica l'immagine globale della Banca Popolare di Seibu a Tokyo, disegna una collezione di borse per Moncler e una serie di mobili per Malofancon. Attualmente svolge attività in proprio. I maggiori clienti per cui ha lavorato sono: Tronconi, Tecknolit, Steel, Tonelli, Malofancon, Speedy, Giannini, Manital, Cedit, Versace Sport, Fila Italia, Missoni, Tirreno gruppo Editoriale, Gruppo Fabriano, Seiko, Lisar e Alessi.

Dorina Camusso
e-mail: dorina.camusso@fastwebnet.it

Archirivolto

Archirivolto viene fondato da Claudio Dondoli e Marco Pocci nel 1983 come studio di progettazione industriale, design e architettura.
Claudio e Marco, durante gli studi di Architettura a Firenze, creano con alcuni amici un gruppo di sperimentazione teatrale. Quando, continuando il loro sodalizio, scelgono di occuparsi insieme di design, l'interesse per il teatro influenza in modo determinante l'impostazione del nuovo studio: creatività, senso della realtà, rispetto ed attenzione per il pubblico. Intereressati a comprendere dall'interno il mondo della produzione e il mercato, iniziano gestendo un negozio di mobili di design. Nel 1995 si unisce ad al gruppo il giovane designer Cristian Gori proveniente dalla sezione di Architettura dell'Istituto d'Arte di Siena.
Il design è inteso da Archirivolto come bellezza, armonia e libertà; non può essere vincolato da rigide regole prestabilite, né sussistere come privilegio di una èlite sociale o culturale. Il designer ha il dovere di creare una bellezza per tutti e di avvicinare il design ad un numero sempre maggiore di persone. "...La vera innovazione oggi è basata sull'uso della tecnologia e dei materiali, tanto per creare un'immagine quanto per dare un servizio al cliente. Sembra che ci sia oggi un ritorno alle utopie degli anni '70, quando gli oggetti venivano creati per le masse e gli imprenditori erano giovani, energici e veramente innovativi...Il designer non deve dimenticare che l'oggetto che sta progettando deve rendere la vita di chi lo usa più semplice e bella..."
Oltre a studiare l'ambiente casa, Archirivolto si dedica a sperimentazioni anche nel mondo dell'elettronica e dell'architettura: oltre a tavoli, sedie, sgabelli, imbottiti e illuminazione, lo studio ha progettato numerosi prodotti di uso quotidiano, ma anche ville e luoghi pubblici.
La ricerca sui materiali e sui processi,volta a raggiungere il massimo risultato in un rapporto qualità/prezzo, con oggetti tecnicamente perfetti e accessibili al largo pubblico, è una delle principali attività dello studio: vengono privilegiati materiali che, attraverso lavorazioni sofisticate, acquistano nobiltà ed eleganza, come l'alluminio e la plastica, considerata da Archirivolto particolarmente affascinante per la sua straordinaria duttilità.
"...mai deve essere trascurato il fine di ogni oggetto disegnato per la produzione industriale: il prodotto deve essere venduto!...".

Archirivoltodesign
via M. della Libertà 46
53034 Colle di Val d'Elsa, Siena (Italy)

tel: +39 0577 92 27 01
fax: +39 0577 92 30 25

Antonio Lanzillo

Antonio Lanzillo classe 1976 Designer Italiano Laureato al Politecnico di Milano fonda nel 2006 il suo studio milanese e si occupa si Design del prodotto e di Design strategico.
Inizia la sua attività di free lance nel 2001 nel settore della costruzione degli stampi e dello stampaggio delle materie plastiche progettando diverse sedute per il mercato contract; nel 2002 è finalista alla gara per il marchio Olimpico di Torino 2006. Partecipa per 3 volte dal 2001 al 2003 al Salone Satellite durante il salone del Mobile di Milano.

Nel 2005 è stato premiato con la targa YUONG & DESIGN by Rima e disegna per Fontana Arte una collezione di lampade.
Nel suo C.V. presenti anche esperienze in studi importanti di Design internazionale quali Studio Marc Sadler e Rodolfo Dordoni Design.
Nel 2006 disegna diversi orologi per Lorenz S.p.A.; progetta una seduta per Colico Design e diventa consulente per il grupppo Technogym.
Nel 2007 progetta la libreria LOUVRE per Speedy Italia.
Dal 2008 diventa designer per Philip Watch del gruppo Morellato e dal 2009 è consulente di FAER Arredamenti del Gurppo Lube.
Il carattere dei suoi progetti è contraddistinto da una precisa ricerca di originalità formale ed innovazione funzionale.
Il suo stile è appunto un'originale sintesi di ricerca, ossservazione, ed intuito che si concretizza in un prodotto industriale.
L'innata curiosità, il rispetto verso il passato e l'entusiasmo verso il futuro sono il motore della sua cultura progettuale.
Il claim del suo studio è THINK BEFORE DESIGN

Ha progettato per: Speedy, Vasart, FAER, Fontana Arte, Lorenz Orologi, Technogym, Colico Design, Arrmet, Philip Watch, Rintal.
www.tonylanzillo.it

Francesco Sani

Francesco Sani, classe 1978, nasce a Fucecchio nella provincia di Firenze, dove ancora oggi risiede e lavora. Si laurea in Architettura alla Facoltà di Architettura di Firenze nel 2003 con una tesi in restauro che gli permette di vincere una borsa di studio messa in palio dal Rotary International, dopo che nel 2001 aveva frequentato un corso di alta specializzazione in architettura bioclimatica. Successivamente alla Laurea entra da protagonista nel mondo del lavoro fondando nel 2004 il suo studio Francesco Sani Architetto attraverso il quale sviluppa molteplici collaborazioni sia come Architetto che come Designer. Tra le attivitàsvolte la progettazione di architetture e di interni negli ambiti del privato e del pubblico (quali show-room, negozi, locali e spazi espositivi) e il design di prodotti industriali specialmente nel campo dell'arredamento e dell'illuminazione.
Con i primi lavori arrivano anche i premi e le selezioni: la collezione di lampade Wave è candidata ufficiale del programma I.d.o.t. 06/07, la lampada Vivaevegeta approda alla fase finale del D&AD award, il progetto Poprings riceve una menzione nel concorso Progetti di Luce 06, il progetto Daily Egg è selezionato al Concorso Internazionale Ceramics For Breakfast ed, ultimo in ordine di tempo, riceve una menzione speciale nell'ambito del Young & Design 09 per la collezione di lampade Gong. Come dice sempre l'architetto Sani: "la ricerca e lo sviluppo sono ormai parte integrante di ogni attivitàdi successo" ed è per questo che nel 2007 continua i suoi studi frequentando un corso di specializzazione in Interior Design presso il Consorzio Politecnico di Milano.
Oggi Francesco Sani è docente del corso di Interior Design degli Istituti Callegari di Milano, istituto facente parte dell'Accademia del Lusso e si occupa di architettura, di interior design, di product design e di comunicazione, attività apparentemente lontane tra loro, ma che spesso fanno parte di uno stesso percorso di ricerca progettuale.